Questo sito non è più attivo. Per abbonarti a MicroMega o leggere i contenuti a cui sei già abbonato registrati sul nuovo sito www.micromega.net. Se sei già abbonato il tuo abbonamento continuerà a essere valido, ma è necessario registrarsi sulla nuova piattaforma per continuare ad accedere ai contenuti.

MicroMega+, il numero del 5 maggio 2023

Contribuiscono a MicroMega+: Silvia Bonacini, Sofia Belardinelli, Elio Cerrito, Roberto Ciccone, Anna Castelli, Franco La Cecla, Anna Loretoni, Mario Morroni, Romano De Marco

Redazione

MicroMega+

Di cosa parliamo questa settimana su MicroMega+: la battaglia contro i matrimoni forzati in Italia; l’ultimo rapporto IPCC sul clima; le proposte politiche per arginare l’inflazione; il rinascimento indigeno in America Latina; l’eredità intellettuale di John Stuart Mill; ritratto di John Fante, senza apologia.

VIOLENZA SULLE DONNE – La battaglia contro i matrimoni forzati in Italia è in pieno svolgimento
di Silvia Bonacini

Una ragazza indiana ha denunciato, nel modenese, la sua famiglia per violenze finalizzate all’induzione al matrimonio. La rete di solidarietà delle donne nel suo caso l’ha protetta scongiurando un destino come quello di Saman Abbas. Ma i matrimoni forzati sono una realtà ancora troppo spesso trascurata, talvolta dietro l’altare delle “differenze culturali”. Donne in politica e nelle associazioni, insieme alle coraggiose protagoniste che si liberano in prima persona, stanno agendo perché non sia più così.


CLIMA – L’ultimo rapporto IPCC: giustizia ambientale è giustizia sociale
di Sofia Belardinelli
 
Nonostante gli accordi di Parigi del 2015 sembrassero un’assunzione di responsabilità da parte dei governi per ridurre l’impatto della crisi climatica e ambientale, quanto fatto da allora è stato del tutto insufficiente. Il Sesto Rapporto sulla scienza del clima dell’IPCC dimostra come il tempo che ci resta è drasticamente poco, un tempo da spendere per coniugare la giustizia ambientale e quella sociale, inestricabilmente legate. 


ECONOMIA – Una politica contro l’inflazione
di Elio Cerrito e Roberto Ciccone

Il biennio 2022-2023 è stato finora segnato dall’inflazione. In questa analisi, gli autori prendono in considerazione quattro possibili politiche antinflattive che, rispetto alle convenzionali manovre restrittive, potrebbero consentire maggiore rapidità di risultati e ridurre i costi per il sistema economico e finanziario.


REPORTAGE – Il paradigma indigeno e l’America Latina
di Anna Castelli e Franco La Cecla

Impressioni e riflessioni su un viaggio snodatosi attraverso quattro Paesi (Argentina, Cile, Brasile e Bolivia) che ci racconta un rinascimento indigeno nel Sudamerica, testimoniato anche dalle stupende foto scattate durante la spedizione.


PENSIERO – John Stuart Mill, un pensiero speso per la libertà
di Anna Loretoni e Mario Morroni

A 150 anni dalla morte del grande filosofo liberale John Stuart Mill ripercorriamo alcuni concetti cardine del suo pensiero: la necessità dell’autonomia individuale nell’ambito dello spazio pubblico; la giustizia sociale come fondamento di questa stessa autonomia; il disvelamento dei meccanismi sociali e simbolici alla base dell’asservimento della donna. 


LETTERATURA – Quarant’anni senza John Fante: una rivalutazione che non ne cancella le ombre
di Romano De Marco

A quarant’anni dalla morte, John Fante è un autore di culto anche grazie all’opera di suoi estimatori come Charles Bukowski. Ma questa rivalutazione di un sostanziale esordiente postumo, che solo dopo la sua scomparsa si è guadagnato l’immortalità artistica tanto anelata in vita, non cancella alcune ombre della sua cifra umana e artistica. 

MicroMega+ del 5 luglio 2024

Con contributi di Martino Mazzonis, Claudia Fanti, Rossella Guadagnini, Ingrid Colanicchia, Mattia Gambilonghi, David Tozzo e Silvano Fuso.

Marie Curie, donna e scienziata tra impegno e libertà

Novant’anni fa moriva Marie Curie, la più importante scienziata del Novecento. Nata in Polonia come Maria Salomea Skłodowska, assunse il nome di Marie Curie in seguito al suo trasferimento in Francia e al matrimonio con Pierre Curie, con cui condivise una straordinaria avventura umana e scientifica. Prima donna ad aver insegnato alla Sorbona e due volte premio Nobel, ha vissuto la sua vita con la convinzione dell’importanza della cultura quale fattore di miglioramento dell’individuo e della società.

Il Civil Rights Act compie sessant’anni: breve storia di un secolo di lotte

Il 2 luglio 1964 il presidente Lyndon B. Johnson firmava la legge che rendeva illegale la segregazione negli Stati Uniti. Ricordare questo evento non può che tradursi nel ripercorrere la storia del movimento per i diritti civili: dai tanti personaggi di spicco – come Martin Luther King, Rosa Parks, Angela Davis – alle persone i cui nomi sono rimasti nell’ombra ma il cui contributo è stato cruciale.