Questo sito non è più attivo. Per abbonarti a MicroMega o leggere i contenuti a cui sei già abbonato registrati sul nuovo sito www.micromega.net. Se sei già abbonato il tuo abbonamento continuerà a essere valido, ma è necessario registrarsi sulla nuova piattaforma per continuare ad accedere ai contenuti.

MicroMega+ del 14 giugno 2024

Con contributi di Checchino Antonini, Luca Telese, Tara Riva, Claudio Marradi, Giulio Sapelli ed Elettra De Salvo

Redazione

Le ricadute concrete delle elezioni dello scorso fine settimana sugli equilibri del futuro parlamento europeo sono ancora incerte. Nel frattempo, gli occhi sono puntati sulla Francia, dove il presidente della Repubblica Emmanuel Macron, constatato il risultato eccezionale del Rassemblement Nationale di Marine Le Pen e il deludente esito della sua compagine, ha sciolto le camere e indetto nuove elezioni politiche, previste per fine giugno; la sinistra oltralpe, forte di un risultato complessivo discreto, non si è fatta trovare impreparata e si sta accordando per presentarsi unita, come racconta Checchino Antonini, e sfidare il regime di estrema destra che avanza, richiamando la storica sfida del Front Populaire degli anni Trenta del secolo scorso.
Di sfide e battaglie storiche parliamo anche ricordando Enrico Berlinguer, a 40 anni dalla sua scomparsa, pubblicando l’introduzione a “Opposizione”, il libro edito da Solferino che il giornalista Luca Telese ha dedicato agli ultimi anni di vita e di lotta di un politico insuperato per coraggio, visione e capacità di farsi amare dalla sua gente; e stiamo ancora sul crinale fra storia e attualità con Tara Riva, ricercatrice italo-iraniana che approfondisce la complessità dei rapporti storici e attuali fra Israele, Iran e mondo arabo, al di là dei facili slogan e delle strumentalizzazioni; e con Claudio Marradi, che torna nella comunità sikh, presente in forze anche sul territorio italiano e in particolare nell’agropontino, a 40 anni di distanza dal massacro della popolazione sikh in India. Dedichiamo infine un approfondimento allo storico Marc Bloch, pubblicando l’introduzione di Giulio Sapelli alla nuova edizione del suo “Lineamenti di una storia monetaria d’Europa”, e al teatro, con Elettra De Salvo che intervista i direttori artistici della Biennale Teatro 2024, Stefano Ricci e Gianni Forte.

Francia, dopo le elezioni europee la sinistra risponde con l’unità a Macron e Le Pen di Checchino Antonini
In Francia la sinistra c’è, e non si è fatta trovare spiazzata all’annuncio shock di Macron di scioglimento delle camere dopo il risultato disastroso delle europee. Partiti, sindacati e piazze sanno che non c’è tempo da perdere e vanno alla ricerca di una convergenza che ha un solo, chiaro nome: Fronte Popolare, l’unico possibile argine alla marea di estrema destra che avanza.

Berlinguer, l’ultima battaglia. Introduzione a “Opposizione” di Luca Telese
L’11 giugno 1984, quattro giorni dopo l’ictus che lo aveva colto durante un comizio a Padova, moriva Enrico Berlinguer. Un’eredità, quella dell’ex segretario del Partito comunista italiano, più viva che mai, non solo per la sua lungimiranza politica ma anche per alcune analogie tra quel 1984 e il 2024 che stiamo attraversando. Le traccia Luca Telese nell’introduzione al suo libro “Opposizione. L’ultima battaglia di Enrico Berlinguer”, che qui pubblichiamo per gentile concessione dell’autore e dell’editore Solferino.

Israele, Iran e mondo arabo, storia di un rapporto ambivalente di Tara Riva
La polarizzazione della diaspora iraniana e la visibilità ottenuta negli ultimi anni hanno diffuso una visione spesso distorta, tra gli europei, sui vari punti di vista dei dissidenti del regime iraniano. Le immagini dei monarchici iraniani alle proteste pro-Israele, specialmente dopo il movimento “Donna, vita, libertà”, hanno contribuito a un racconto fuorviante delle relazioni tra Iran, Palestina e Israele e delle opinioni degli iraniani, in particolare degli oppositori al regime. L’idea che esistano solo due fronti nettamente contrapposti, uno anti-regime (pro-Pahlavi, anti-palestinese, sionista) e uno pro-regime (pro-Khamenei, anti-israeliano e islamista), non solo è errata, ma ignora le molteplici voci che emergono dall’Iran.

Never forget 1984: l’India a 40 anni dal massacro sikh di Claudio Marradi
Nel giugno del 1984 veniva lanciata in India contro il movimento indipendentista sikh l’operazione “Blue Star”, che portò a migliaia di morti. La reazione condusse all’omicidio del premier Indira Gandhi per mano delle sue guardie del corpo, proprio di origine sikh. Seguirono in tutta l’India veri e propri pogrom contro questa minoranza, verso la quale l’attuale governo indiano continua ad avere un atteggiamento ambiguo. Minoranza che ci è più vicina di quanto sembra, data la presenza in Italia di numerosi suoi elementi, impiegati nel settore agricolo e in quello dell’allevamento.

Moneta e mercato prima del capitalismo. La lezione di Marc Bloch di Giulio Sapelli
Per gentile concessione dell’editore Mimesis, pubblichiamo l’introduzione al libro “Lineamenti di una storia monetaria d’Europa” di Marc Bloch, tra i massimi studiosi del Medioevo. Un gigante non solo della storiografia, ma del pensiero e della lotta per la libertà, come dimostra la sua morte per mano nazifascista.

Biennale Teatro 2024, intervista ai direttori artistici Stefano Ricci e Gianni Forte di Elettra De Salvo
La Biennale Teatro 2024, in programma dal 15 al 30 giugno 2024, è la quarta e ultima diretta da Stefano Ricci e Gianni Forte (in arte ricci/forte). Ripercorrere le tre precedenti edizioni da loro dirette e fornire anticipazioni su quella che si appresta a iniziare ci fornisce anche il pretesto per una riflessione a 360° sul teatro, la comunicazione e l’arte nel mondo contemporaneo.

MicroMega+ del 5 luglio 2024

Con contributi di Martino Mazzonis, Claudia Fanti, Rossella Guadagnini, Ingrid Colanicchia, Mattia Gambilonghi, David Tozzo e Silvano Fuso.

Marie Curie, donna e scienziata tra impegno e libertà

Novant’anni fa moriva Marie Curie, la più importante scienziata del Novecento. Nata in Polonia come Maria Salomea Skłodowska, assunse il nome di Marie Curie in seguito al suo trasferimento in Francia e al matrimonio con Pierre Curie, con cui condivise una straordinaria avventura umana e scientifica. Prima donna ad aver insegnato alla Sorbona e due volte premio Nobel, ha vissuto la sua vita con la convinzione dell’importanza della cultura quale fattore di miglioramento dell’individuo e della società.

Il Civil Rights Act compie sessant’anni: breve storia di un secolo di lotte

Il 2 luglio 1964 il presidente Lyndon B. Johnson firmava la legge che rendeva illegale la segregazione negli Stati Uniti. Ricordare questo evento non può che tradursi nel ripercorrere la storia del movimento per i diritti civili: dai tanti personaggi di spicco – come Martin Luther King, Rosa Parks, Angela Davis – alle persone i cui nomi sono rimasti nell’ombra ma il cui contributo è stato cruciale.