Italo Calvino, Queneau e gli oulipiani

Italo calvino

La partecipazione di Italo Calvino all’Oulipo, l'”Opificio di Letteratura Potenziale” fondato in Francia da Raymond Queneau e altri, rappresenta una fase della sua attività letteraria spesso trascurata, persino disprezzata, soprattutto dalla critica italiana che in molte occasioni, ha accusato lo scrittore di “disimpegno”. Il confronto con i modelli logici e matematici dell’Oulipo, però, rappresentò per l’autore un’esperienza artistica attraverso la quale cercava di mettere ordine alla varietà dei suoi temi.

Georges Perec e la lettera scomparsa

In occasione dei 40 anni dalla morte, ripercorriamo il lavoro dello scrittore francese Georges Perec, autore di affascinanti e complesse acrobazie linguistiche.

“Il Divino Intreccio”, un lipogramma per Dante

Tra i numerosi omaggi che l’Alighieri ha ricevuto nel settimo centenario della morte, il più singolare è la riscrittura dell’Inferno realizzata da Stefano Tonietto seguendo la regola di non utilizzare mai la lettera a. Un vero tour de force poetico.

Le 4.687 settimane della “Settimana Enigmistica”

Nata il 23 gennaio del 1932, la prima rivista italiana di parole incrociate festeggia i novant’anni della sua ininterrotta uscita nelle edicole. Un successo che continua nonostante le immutate caratteristiche delle sue pagine.