MicroMega+, il numero del 2 dicembre 2022

Con i contributi di: Maurizio Franco, Mariasole Garacci, Andra Meneganzin, Fiammetta Salmoni, Pierfranco Pellizzetti, Giovanni Carbone.

Redazione

La notte del 6 dicembre 2007 un incendio nello stabilimento torinese delle acciaierie ThyssenKrupp uccise sette operai rivelando la violenta fragilità dell’industria in questo Paese. A distanza di quindici anni, la strage dei lavoratori è una realtà quotidiana. Maurizio Franco ricostruisce la vicenda e i suoi strascichi fino a un presente drammatico in cui sta diventando ormai quasi normale perdere la vita lavorando.

Gli ambientalisti di Ultima Generazione in Italia e i loro omologhi all’estero si sono resi famosi gettando zuppa, farina e vernice sui vetri di famosi capolavori. Lo fanno per chiedere ai governi di agire subito sulle emissioni di anidride carbonica e sul riscaldamento globale. Mariasole Garacci, che la settimana scorsa li ha intervistati per MicroMega, propone un’analisi del significato delle loro azioni e delle reazioni emotive che hanno suscitato.

Le pionieristiche ricerche genetiche del premio Nobel 2022 Svante Pääbo dialogano con gli studi di paleoantropologia dando vita a una complessa Scienza delle origini grazie alla quale stiamo facendo luce su aspetti straordinari della nostra storia di specie. Andra Meneganzin ne ricostruisce passaggi e aspetti cruciali, le sfide per la ricerca e quelle legate alla comunicazione scientifica al grande pubblico mentre ci approssimiamo a risposte inaspettate sull’interrogativo irrisolvibile che da sempre ci poniamo: che cosa significa essere umani?

Sempre più spesso e sempre con maggiore disinvoltura leggiamo di un’Europa “sovrana”, titolare essa stessa di una sovranità che gli Stati membri le starebbero progressivamente e inesorabilmente cedendo applicando il funzionalismo, che ha segnato il passo del cammino comunitario sin dalle sue origini. Ma come spiega in questo saggio la giurista Fiammetta Salmoni, l’Europa ha un solo modo per attribuirsi sovranità: eleggere un’Assemblea costituente sovranazionale e dare vita a un cammino che sia di costituzione pienamente politica, perciò democratica.

Per non rassegnarsi allo stato di cose presenti non è sufficiente l’indignazione, destinata a esaurire molto presto la sua carica propulsiva. È necessario, scrive Pierfranco Pellizzetti, reimparare a pensare collettivamente. “Aprire cantieri in cui si coltivi l’impensato”, facendo tesoro delle tante sperimentazioni nei gruppi creativi che si sono susseguiti nella Storia. E in particolare, recuperando la storia della Prima Internazionale e del suo modello organizzativo, per riportarla nel campo della Sinistra Illuminista.

Buon compleanno ThrillerGiovanni Carbone ricorda il disco che polverizzò ogni record e cambiò per sempre la storia dell’industria musicale. Michael Jackson fu un personaggio controverso a dire poco, ma non v’è dubbio che l’intera musica pop-rock internazionale si caratterizzi per un primadiThriller e un dopoThriller. Oggi l’album degli infiniti record, il più venduto di sempre, compie quarant’anni e rappresenta tuttora una pietra miliare per chi vive di musica e per chi la ama.

È tutto per questa settimana. Buona lettura!

Prigionieri civili ucraini in Russia: un destino in bilico

Migliaia di cittadini ucraini sono stati fatti prigionieri dalle forze russe. Non possono comunicare con avvocati e familiari, non hanno possibilità di ricorrere in appello o di essere oggetto di scambi di prigionieri. Quale sarà il loro destino?

popolo kurdo manifestazione

La Turchia non smette di perseguitare il popolo kurdo

In regimi come quello turco le minoranze subiscono numerosi tipi di persecuzione, e sono costrette a vivere in povertà e in condizioni precarie. Yilmaz Orkan, responsabile di Uiki-Onlus – Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia, racconta in questa intervista i tanti aspetti dell’oppressione strutturale esercitata storicamente dai governi turchi nei confronti del popolo kurdo. Un’oppressione dai tratti ancora più feroci negli ultimi decenni: Erdoğan sta facendo di tutto per rendere il Kurdistan una terra invivibile.

MicroMega+ del 1° marzo 2024

Con contributi di: Pierfranco Pellizzetti, Igor Burdyga, Silvia Cegalin, Claudio Marradi, Martina Ucci e Fabio Armao.