Captagon, quella droga alleata del regime di Assad

Il captagon non è soltanto la droga sintetica più popolare tra i giovani del Nord Africa e del Medio Oriente. Essendo prodotta principalmente in Siria, i grandi introiti che ne derivano vanno a finanziare le casse del corrotto regine di Assad. Inoltre è spesso usata dai guerrieri jihadisti per abbassare le inibizioni e aumentare le prestazioni durante combattimenti e azioni militari o di guerriglia.

Le stragi non sono misteri ma segreti. Intervista a Benedetta Tobagi

È recentemente uscito per Laterza il libro di Benedetta Tobagi “Le stragi sono tutte un mistero”. L’autrice, che da anni si occupa di questo tema, ci invita a rimuovere dalle stragi la sensazionalistica etichetta di “misteri” e di apporvi quella più pertinente di “segreti”. Perché i misteri sono per loro natura inconoscibili, mentre i segreti lo sono esclusivamente per volontà di chi non vuole che siano rivelati. Proprio per questo è necessario ripercorrere quella stagione con rigore, facendosi strada nella pretestuosa confusione che la avvolge, consapevoli del fatto che oggi, anche se non tutto, sappiamo moltissimo. E che portare alla luce la verità di quei fatti non è un tema che riguarda solo gli studiosi, ma chiunque abbia a cuore le sorti della democrazia.

Né per matti né per bambini: le rivoluzioni di Franco Basaglia e Adriana Lodi

Il nome di Adriana Lodi non è conosciuto ai più. Come il più noto Franco Basaglia, negli anni Settanta del secolo scorso si fece protagonista anche lei di battaglie di civiltà controcorrente, che sfidarono la morale del tempo ma soprattutto i potentati economici, per dare dignità alla vita dei “matti” non meno che dei bambini e delle madri. Le due leggi che dobbiamo a loro, quella sulla chiusura dei manicomi e quella sull’apertura degli asili nido, hanno numerosi tratti in comune.

Premierato, perché smantellerebbe l’intero impianto costituzionale

La riforma del premierato, che prevede l’elezione diretta del presidente del Consiglio, è stata approvata in Senato. Si tratta di una riforma costituzionale con diversi punti oscuri ma che presenta delle certezze: la sua approvazione anche da parte della Camera significherebbe lo smantellamento dell’impianto costituzionale poiché eroderebbe le prerogative del presidente della Repubblica, ridimensionerebbe il ruolo del parlamento e rinnegherebbe il principio di uguaglianza del voto.

Europa, lunga agonia o rinascita?

Nel suo libro “Il sogno dell’Europa nel XXI secolo”, uscito quest’anno in Italia per Fazi editore, l’olandese Geert Mak ripercorre la storia degli ultimi vent’anni dell’Unione Europea. Storia che secondo l’autore dovrebbe partire da una supposta golden age del Vecchio continente databile all’alba del ventunesimo secolo che però non è mai stata davvero tale. L’Unione Europea è infatti sempre stato un progetto coltivato nei salotti di Bruxelles e Strasburgo da governanti incapaci, completamente distanti e distaccati dai desideri dei cittadini.

I terroni dell’Impero, viaggio nel Sud degli Stati Uniti

Pubblichiamo l’introduzione a “I terroni dell’impero” di Marco d’Eramo edito da Il Portico/Marietti Editore 1820, nuova edizione rivista e ampliata del reportage che l’autore scrisse e pubblicò nel 2004, dopo una serie di viaggi nel sSud degli Stati Uniti. Più ancora che vent’anni fa, per capire gli Stati Uniti è imprescindibile guardare a quel sud che nel frattempo, per dirla con Gramsci, è diventato egemone, senza per questo cambiare nelle sue strutture profonde. Gli Usa sono infatti cambiati moltissimo materialmente, in questi 20 anni, ma non nelle mentalità collettive: i problemi sono rimasti gli stessi, e si propongono negli stessi termini. Ringraziamo l’autore e l’editore per la gentile concessione.

Moneta e mercato prima del capitalismo. La lezione di Marc Bloch

Per gentile concessione dell’editore Mimesis, pubblichiamo l’introduzione al libro “Lineamenti di una storia monetaria d’Europa” di Marc Bloch, tra i massimi studiosi del Medioevo. Un gigante non solo della storiografia, ma del pensiero e della lotta per la libertà, come dimostra la sua morte per mano nazifascista.

Biennale Teatro 2024, intervista ai direttori artistici Stefano Ricci e Gianni Forte

La Biennale Teatro 2024, in programma dal 15 al 30 giugno 2024, è la quarta e ultima diretta da Stefano Ricci e Gianni Forte (in arte ricci/forte). Ripercorrere le tre precedenti edizioni da loro dirette e fornire anticipazioni su quella che si appresta a iniziare ci fornisce anche il pretesto per una riflessione a 360° sul teatro, la comunicazione e l’arte nel mondo contemporaneo.

Never forget 1984: l’India a 40 anni dal massacro sikh

Nel giugno del 1984 veniva lanciata in India contro il movimento indipendentista sikh l’operazione “Blue Star”, che portò a migliaia di morti. La reazione condusse all’omicidio del premier Indira Gandhi per mano delle sue guardie del corpo, proprio di origine sikh. Ne seguirono in tutta l’India veri e propri pogrom contro questa minoranza, verso la quale l’attuale governo indiano continua ad avere un atteggiamento ambiguo. Minoranza che ci è più vicina di quanto sembra, data la presenza in Italia di numerosi suoi membri, impiegati nel settore agricolo e in quello dell’allevamento.

Francia, dopo le elezioni europee la sinistra risponde con l’unità a Macron e Le Pen

In Francia la sinistra c’è, e non si è fatta trovare spiazzata all’annuncio shock di Macron di scioglimento delle camere dopo il risultato disastroso delle europee. Partiti, sindacati e piazze sanno che non c’è tempo da perdere e vanno alla ricerca di una convergenza che ha un solo, chiaro nome: Fronte popolare, l’unico possibile argine alla marea di estrema destra che avanza.